10 commenti su “385 Val caprara

  1. Venerdì, complici le ferie e la bellissima giornata, ho approfittato per fare questo bellissimo itinerario.
    Così sono riuscito a fare tutti e tre le valli che partono da Posina e portano al Pasubio: Sorapache, Pruche e Caprara. Percorsi non battuti e per questo molto selvaggi e affascinanti.
    Grazie, ogni volta che voglio fare un giro nelle montagne del vicentino guardo il tuo sito ricco di informazioni utili e di nuovi spunti per future escursioni.

    • Ciao ti ringrazio tanto per i tuoi complimenti , mi fanno capire che l’obiettivo del mio blog e stato raggiunto , anche se devo dire che questa per me e una passione , visto che in Pasubio ci salgo da tanto tempo ma ogni volta che ci salgo cambiano totalmente le emozioni …sono molto contento esserti stato d’aiuto per programmare le tue escursioni , le tre valli che tu hai salito nel versante Posina e Borcola sono per tanti zone sconosciute ma che per questo hanno un fascino particolare ….ciao Buon cammino

  2. Ciao ti avevo già interpellato per il sentiero 380 che ho fatto (bellissimo) e che permette un giro ad anello, questo invece no. Com’è a farlo in discesa? Grazie

    • Ciao Anna Maria, questo sentiero permette lo stesso un giro ad anello ma logisticamente e più complesso , si può salire dal 380 , e scendere dalla val caprara , dal 147 partendo dal passo della borcola e scendendo dalla val caprara , ma io ti consiglierei di salire per la val caprara e scendere dal 147 . Per fare questo sullo sbocco della val caprara prendi la destra per il 120 fino a selletta del groviglio poi prendi il crinale della linea austroungarica (vedrai le fortificazioni il cemento ) e vai verso malga costa per poi scendere fino alla borcola . Devi mettere in preventivo che la val caprara si trova al 5 tornante e tu sei in cima alla borcola e per rientrare all’auto devi percorrere 14 tornanti circa 3 km su strada asfaltata per riprendere l’auto . Per quanto riguarda la segnalazione nel percorrerlo in discesa alcuni segnavia non si vedono bene , ma si riesce ad imboccarlo mantenendo la sinistra , per la salita non si può sbagliare e molto intuitivo . Spero di averti dato delle risposte esaudienti . Grazie per le tue domande se ne hai ancora io sono qui. Ciao Anna , buon cammino.

  3. Ciao Luke. Mannaggia, non mi è arrivato l’avviso che mi avevi risposto. Sei sempre gentilissimo. Oggi ho tentato la salita. Poi son dovuta tornar giù, anche se già a buon punto, perché ho trovato neve. E ha cominciato a piovere. Bellissimo il posto. Non vedo l’ora di tornarci, in condizioni migliori. Per la prossima seguo il tuo consiglio. Ora vado a cercare qualche info. Grazie!!!!

    • Ciao Anna , ricordati che fare i sentieri qualunque essi siano nel periodo invernale bisogna conoscerli molto bene , perchè d’inverno i problemi si moltiplicano , viene buio tardi , può venire una bufera improvvisa , il freddo e sopratutto il pericolo di sbagliare percorso , la val caprara come le altre due valli si possono fare anche d’inverno ma bisogna essere attrezzati e molto prudenti , e sopratutto conoscere molto bene la neve …ciaoo Buon Cammino

  4. Bellissima la val caprara anche se ho dovuto abbandonare per una tempesta e sono pure caduto scendendo dalla pietraia prima della cascatella ☺️ E’ accaduto questa primavera

    • Queste valli non sono adatte a tutti , sono selvagge e poco praticate , segnate male e di conseguenza pericolose . Sopratutto nelle stagioni invernali e primaverili , massima attenzione .Buon Cammino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...